Festival dell’Oriente a Torino: weekend intensivi di cultura asiatica

festival dell'oriente a torino
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

Torna al Lingotto il Festival dell’Oriente per due weekend: dal 17 al 19 marzo e dal 24 al 26 marzo 2017.

Un’immersione totale nel fascino senza tempo di culture millenarie, da scoprire o conoscere più a fondo.

India, Cina, Giappone, Corea del Sud, Indonesia, Sri Lanka, Tibet, Bangladesh, Cambogia, Mongolia, Malesia, Nepal, Thailandia.

Un tour ricco di suggestioni tra Paesi da sempre vagheggiati nel nostro immaginario.

Cosa si può trovare al Festival dell’Oriente 2017?

I due weekend del Festival dell’Oriente vedranno un fitto programma di appuntamenti e una grande varietà espositiva:

  • mostre fotografiche allestite nei padiglioni;festival dell'oriente a torino 2017
  • stand ricchi di abiti, tessuti, accessori e oggettistica;
  • bazar con le spezie orientali più gustose e colorate, una vera gioia per vista e olfatto;
  • gastronomia tipica;
  • cerimonie tradizionali (come la vestizione del kimono o il rito del tè);
  • aree dedicate alle medicine naturali;
  • show di musica, danza e arti marziali;
  • conferenze e workshop su varie tematiche relative al mondo orientale.

Un caleidoscopio di suoni, profumi e odori. Un percorso nel benessere e nella pace che conforterà il vostro spirito.

Salute e benessere da Oriente e Occidente

festival dell'oriente torino 2017All’interno del Festival dell’Oriente, si svolgerà in parallelo la fiera Salute e benessere da Oriente a Occidente. Un evento esclusivamente dedicato ai trattamenti olistici, per la salute del corpo e della mente.

Massaggi, terapie alternative, cosmesi, erbe, tisane e, naturalmente, il meglio dello yoga.

Saranno preparati stand, workshop, conferenze e sedute aperti a tutti.

Ecco le aree tematiche della fiera.

Terapie alternative

Verranno presentate le diverse possibilità curative alternative alla medicina tradizionale. I visitatori potranno così avvicinarsi alla conoscenze della cure naturali che, se applicate con giudizio, rappresentano degli ottimi sostituti dei farmaci.

Gli esperti presenti alla fiera saranno lieti di fornire tutte le delucidazioni su qualsiasi tipo di terapia olistica:

  • medicina energetica;
  • naturopatia;
  • terapie alimentari;
  • omeopatia;
  • pranoterapia;
  • fiori di Bach;
  • iridologia;
  • agopuntura;
  • fitoterapia.

La rassegna di Salute e Benessere all’interno del Festival dell’Oriente sarà quindi anche l’occasione perfetta per sperimentare nuove metodologie di cura.

 

Discipline bionaturali

Si tratta di discipline che stimolano le risorse naturali dell’individuo, per il suo benessere e il miglioramento della qualità della vita.

Saranno presenti alla fiera i migliori operatori a livello nazionale, che terranno prove gratuite, seminati, sedute e conferenze.

Ecco le principali discipline:

  • shiatsu (la famosa tecnica giapponese di riequilibrio energetico del corpo, che valorizza le risorse vitali di entrambe le persone coinvolte);
  • digitopressione Jiin Shin Do (tecnica di massaggio che si esegue attraverso le pressione delle dita, sulle parti del corpo corrispondenti a ciascun organo);
  • Tui Na (digitopressioni eseguite lungo le articolazioni del corpo);
  • Qi Gong (una pratica che, attraverso esercizi fisici e di concentrazione, permette all’individuo di raggiungere pienamente la pace e l’equilibrio in tutte le situazioni della vita);
  • biodanza (un’attività ideata da Rolando Toro, che integra la musica ai movimenti fluidi, per stimolare la gioia e lo slancio vitale);festival dell'oriente torino 2017
  • floritoterapia (un percorso di conoscenza di tutte le possibili cure fornite da piante e fiori, per il benessere di corpo e spirito);
  • Tai Chi Chuan (esecuzione di movimenti lenti e circolari, che mimano la lotta con un avversario immaginario);
  • kinesiologia (disciplina che consente, mediante test muscolari, di ottenere informazioni sullo stato di equilibrio dell’individuo);
  • Ortho-binomy (metodo di autocorrezione e autoregolazione che stimola i riflessi neurofisiologici);
  • craniosacrale (pratica che permette, attraverso particolari pressioni, di ristabilire l’equilibrio dei liquidi nel nostro corpo, rigenerandoci);
  • riflessologia (di cui non abbiamo parlato riferendoci alla riflessologia plantare);
  • metodo di Feldenkrais (una pratica che consente, tramite la consapevolezza del corpo in movimento, di raggiungere una piena auto-realizzazione di sé).

Tutti gli interessati potranno partecipare alle diverse sedute programmate all’interno del Festival.

Yoga

Nel corso dei weekend di Salute e benessere: da Oriente a Occidente, verranno proposti al pubblico diversi appuntamenti con lo yoga.

Oltre allo yoga tradizionale, ampio spazio sarà anche dato ai tipi di yoga più particolari e curiosi, come lo yoga della risata o lo yoga in volo.

Un’occasione imperdibile per sperimentare tanti modi di fare yoga a Torino accompagnati da eccellenti maestri.

salute e benessere da oriente a occidente torino 2017

Lo yoga a Torino durante il Festival dell’Oriente

Gli appuntamenti con lo yoga all’interno del Festival dell’Oriente sono pensati sia per i principianti che per gli esperti.

Chiunque sia interessato a stili di vita più sani e naturali, potrà trovare qui interessanti spunti e linee guida da seguire.

Sono previste conferenze, sedute di meditazione, pratica e condivisione.

Troveranno spazio tutti i principali sistemi di yoga: indiano, cinese, indonesiano, giapponese, tibetano. Gli esercizi andranno dalle pratiche più tradizionali  – come Bhakti-Yoga, Hatha-Yoga, Jñna Yoga, lAstanga-Yoga, Dhyana Yoga, Karma Yoga, Siddhi-Yoga, Mantra Yoga, Ananda Marga Yoga, Kundalini Yoga, Sahaja Yoga, Satyananda Yoga – fino allo Yoga dei monaci Shaolin, e ai metodi più moderni come lo Yoga della risata, lo Yoga acrobatico, lo Yoga in volo e persino lo Yoga per bambini.

Programma del Festival dell’Oriente

L’edizione 2017 del Festival dell’Oriente vedrà un ricco programma di conferenze, seminari e workshop nelle diverse aree del complesso fieristico.

festival dell'oriente torino 2017I relatori saranno illustri esponenti di medicina tradizionale e alternativa, salute e benessere, discipline bionaturali, yoga, terapie olistiche, spiritualità, arti marziali e molto altro.

All’interno del programma di incontri, sarà dedicato uno spazio speciale a spiritualità e religioni orientali. Un confronto tra indusimo, buddismo, confucianesimo, zen, cristianesimo, taoismo, scintoismo, sciamanesimo e altre filosofie, con conferenze tematiche per sperimentare la possibilità di un approccio diretto ad esperienze e modelli di vita alternativi.

Saranno ospiti prestigiosi esperti delle religioni orientali, quali Angela Volpini, i Monaci Tibetani, i Monaci Shaolin, il Maestro Ramacandra Das, Brahmana Vaisnava, gli Hare Krishna, i rappresentati di Osho, Zen, la capanna dei tamburi, lo sciamano italiano e molti altri.

Il programma completo degli appuntamenti sarà pubblicato a breve sul sito dell’evento.

Info e biglietti d’ingresso al Festival dell’Oriente

Acquistando un unico biglietto a 12 euro, i visitatori potranno accedere a ben quattro eventi nella stessa location fieristica.

La tariffa comprende:

  • l’ingresso al Festival dell’Oriente dalle 10:30 alle 23;
  • l’ingresso alla Fiera Salute e Benessere: da Oriente a Occidente, dalle 10:30 alle 23;
  • la partecipazione all’Holi Festival, che si svolgerà nell’area esterna dei padiglioni nelle giornate di domenica 19, e domenica 26 marzo a partire dalle 15:30;
  • l’ingresso al Festival delle Arti Marziali, che si svolgerà dalle 10:30 alle 23, con esibizioni delle migliori scuole e maestri.

Ulteriori informazioni sono consultabili sul sito del festival.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone
Vuoi rimanere sempre aggiornato sui corsi di yoga a Torino?
Iscriviti alla nostra newsletter!

 

Lascia un commento