Yoga per dimagrire: perdere peso riequilibrando il corpo

Tra i tanti metodi adottabili per smaltire i chili in eccesso, sicuramente lo yoga possiede delle qualità peculiari che danno un valore aggiunto al percorso verso il raggiungimento del pesoforma. Il nostro stile di vita è spesso influenzato negativamente da varie forme di stress, ritmi frenetici, orari stravolti e tipi di lavoro sedentario: una rieducazione quotidiana a comportamenti che diano maggior benessere al nostro organismo deve quindi partire da un livello profondo di consapevolezza, per poi concretizzarsi in un ribaltamento radicale di certe abitudini malsane. Perché, allora, può essere utile ricorrere alla yoga per dimagrire?

Innanzitutto, lo yoga, diversamente dalle comuni diete, agisce non solo sul corpo, ma anche, e soprattutto, sulla mente, infondendo alla persona una rilassatezza e una serenità cheyoga per dimagrire immediatamente vanno a incidere sulla riduzione del livello di stress; e sappiamo bene quanto la tensione accumulata nel corso della giornata possa indurci a improvvise crisi di fame nervosa, assolutamente deleterie per la linea. Se stiamo bene a livello mentale, allora anche il nostro corpo avrà “fame” di benessere, e di conseguenza richiederà l’assunzione di cibi salutari: per chi pratica yoga, infatti, uno dei pilastri fondamentali di sostegno alla sua attività dovrà sempre essere un’alimentazione equilibrata e naturale.

E’ solo grazie al raggiungimento di un corretto equilibrio psicofisico che è possibile abituare l’organismo a un regime alimentare che rispetti le regole salutiste: lo yoga, oltre a distendere la mente, è un valido aiuto anche per l’elasticità del nostro corpo, che quasi si risveglia dal torpore prolungato grazie alla pratica costante di esercizi yoga che aiutano a riattivare il metabolismo e potenziare i muscoli.

Alcuni esercizi di yoga per dimagrire

 

Certi âsana sono particolarmente indicati per tonificare e rafforzare il nostro corpo, senza risultare faticosi e di difficile esecuzione.

yoga_per_dimagrire

  1. Padahastasana: inspirando, sollevare lateralmente le braccia portandole in alto e tenendole separate alla larghezza delle spalle, quindi aprire bene il petto, inspirando profondamente. Mandare indietro i glutei e piegarsi in avanti con un movimento che parte dalla zona lombare, mantenendo le gambe dritte e concentrandosi sulla postura e la respirazione.
  2. Posizione del loto: da seduti, con le gambe incrociate, si allunga la colonna vertebrale contraendo gli addominali verso l’interno; respirando lentamente, si incrociano le yoga per dimagriremani sopra la testa appoggiando i palmi uno contro l’altro.
  3. Bhujangasana: anche conosciuta come la posizione del cobra, è un âsana fondamentale, la base per tutti i piegamenti all’indietro: permette al petto e alle spalle di aprirsi ed estendersi, facendo lavorare tutta la schiena.
  4. Posizione del vascello: le gambe sono distese in avanti e il busto perpendicolare al suolo; respirando profondamente, si inizia a piegare le ginocchia, sollevando i piedi e inclinandosi all’indietro, finché le cosce non formano un angolo di circa 45 gradi rispetto il pavimento. Una volta trovato l’equilibrio, bisogna distendere le ginocchia finché le punte dei piedi non saranno all’altezza degli occhi; infine, sollevare leyoga per dimagrire braccia ben tese, parallele al pavimento, con le mani che sfiorano le ginocchia.

Il fattore determinante per una buona riuscita di questi esercizi resta sempre la respirazione. Una corretta sequenza di inspirazione ed espirazione, infatti, aumenta il livello di ossigeno nel sangue e, di conseguenza, la circolazione dei fluidi nel corpo: questo porta al raggiungimento di notevoli benefici per il metabolismo, che, velocizzandosi, consente di bruciare il grasso in eccesso. Inoltre, una giusta respirazione comporta anche la riduzione del cortisolo, l’ormone dello stress che produce yoga_per_dimagrire_corsi_di_yoga_torinol’accumulo di grasso a livello addominale.

Infine, è opportuno ricordare che praticare lo yoga per dimagrire non dev’essere visto come un rimedio miracoloso con effetti immediati sull’ago della bilancia: il nostro corpo – e la nostra mente – avranno bisogno di tempo per trovare una loro dimensione, senza esagerazioni né forzature: il primo passo per osservare positivamente il proprio riflesso nello specchio è quello di stare bene innanzitutto con se stessi.

Vuoi rimanere sempre aggiornato sui corsi di yoga a Torino?
Iscriviti alla nostra newsletter!

 

Lascia un commento