Saluto al sole: Surya Namaskara

Il saluto al sole (traduzione del sanscrito Surya Namaskara) è una sequenza composta da dodici posizioni di Hatha Yoga, da praticare al mattino, appena alzati dal letto e a digiuno, per preparare l’organismo alle attività da svolgere nel corso della giornata.

Il Surya Namaskara ha origini antichissime, risalenti ai tempi immemori in cui il sole veniva venerato come un dio, e gli uomini si rivolgevano a lui per assorbirne quell’energia che, propagandandosi dai raggi, dava vita a tutte le creature.

Nell’attuale pratica del saluto al sole, l’idea dell’immagazzinamento di energia è rimasto lo scopo ultimo di chi quotidianamente esegue il ciclo di asana: i movimenti dolci e armonici permettono di riequilibrare in tutto l’organismo l’energia vitale, il prana, ricevendo intanto l’influsso benefico dell’energia solare.

Come si esegue il Surya Namaskara?

Bisogna innanzitutto specificare che non esiste un modo univoco di eseguire il saluto al sole, ma le tecniche diffuse tra i maestri yoga variano da scuola a scuola: si potranno quindi incontrare, a seconda della pratica di insegnamento, variazioni nella sequenza di posizioni e movimenti.

La serie di asana comprende una fase statica della posizione e una fase dinamica di passaggio da una asana alla successiva.

Una serie completa è costituita da due fasi di dodici posizioni ciascuna: nella prima fase si realizzerà la posizione Ashwa sanchalanasana  portando in avanti la gamba destra, nella seconda, invece, la sinistra.

Questo è l’ordine con cui eseguire le posizioni yoga del saluto al sole:Saluto al sole: Surya Namaskara

  1. Posizione della preghiera (Pranamasana)
  2. Posizione delle mani sollevate (Hasta uttanasana)
  3. Posizione della mani ai piedi (Padahastasana)
  4. Posizione equestre (Ashwa sanchalanasana)
  5. Posizione del cane che guarda indietro (Adho mukha svanasana)
  6. Saluto con gli otto arti del corpo (Ashtanga namaskara)
  7. Posizione del serpente o del cobra (Bhujangasana)
  8. Posizione del cane che guarda indietro ( Adho mukha svanasana)
  9. Posizione equestre (Ashwa sanchalanasana)
  10. Posizione della mani ai piedi (Padahastasana)
  11. Posizione delle mani sollevate (Hasta uttanasana)
  12. Posizione della preghiera (Pranamasana)

Fondamentale, durante l’esecuzione, è l’alternanza tra espirazione e inspirazione. Una pratica corretta ed efficace del Surya Namaskara deve essere comprensiva di pranayama (esercizi respiratori), mantra (suoni vocali), mutra (gestualità).

I benefici del saluto al sole

Il saluto al sole è un esercizio particolarmente rilassante e distensivo, per questo è consigliato a chi vuole ritrovare il giusto equilibrio tra corpo e mente, eliminando ansia e stress, o a chi soffre di costipazione, dolori, palpitazione, ipertensione.

I benefici derivanti dalla pratica del Surya Namaskara sono tanti:

  • miglioramento delle flessibilità e dell’agilità del corpo, che viene interamente coinvolto nell’esecuzione delle asana (muscoli inferiori, addominali e muscoli superiori);
  • aiuto nella digestione: eseguire ogni giorno il saluto al sole, associato a una dieta equilibrata, può incrementare la secrezione degli enzimi digestivi;
  • rafforzamento delle ossa: soprattutto se eseguito all’aria aperta, il saluto al sole aiuta l’organismo a sintetizzare la vitamina D, fondamentale per mantenere le ossa in salute;Saluto al sole: Surya Namaskara
  • miglioramento di postura ed equilibrio;
  • perdita di peso: il saluto al sole è un tipo di attività adatto a chi vuole dimagrire iniziando da una ginnastica dolce, associata a una corretta alimentazione;
  • miglioramento della circolazione sanguigna attraverso i movimenti fluidi e coordinati delle asana: una più adeguata ossigenazione dei tessuti fornisce più energia a tutto il nostro corpo;
  • disintossicazione da anidride carbonica e tossine, attraverso il processo di inspirazione ed espirazione;
  • ringiovanimento del corpo;
  • miglioramento dei movimenti intestinali, grazie al massaggio applicato agli organi interni durante l’esecuzione continuativa e armonica delle asana;
  • eliminazione dello stress attraverso la lentezza del movimento combinata alla respirazione calibrata, che consente di combattere la tensione in eccesso.

 

Vuoi rimanere sempre aggiornato sui corsi di yoga a Torino?
Iscriviti alla nostra newsletter!

 

Lascia un commento