Vinyasa Yoga: fluidità del movimento e respiro

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

Per Vinyasa Yoga si intende una sequenza di movimenti coordinati con il respiro.

Il praticante, anziché eseguire le posizioni in successione, le collega in un flusso unico e armonico.

Questo tipo di yoga trae origine dall’insegnamento di Krishnamacharya, che ha reintrodotto e fatto riscoprire lo Hata Yoga nel XX secolo. Nella pratica da lui divulgata, grande attenzione era data alla combinazione di pranayama, âsana, mudra e meditazione.

Ma in cosa consiste, di preciso, il Vinyasa Yoga?

La pratica del Vinyasa Yoga: energia, respirazione, ritmo

E’ uno stile particolarmente energico, che migliora la forza, l’equilibrio e la flessibilità degli arti.

Le transizioni del Vinyasa Yoga, eseguite con ritmo sostenuto, sono precisi movimenti che introducono e chiudono i singoli âsana.

Ciascun movimento segue la respirazione nelle sue fasi di inspirazione ed espirazione. Generalmente, i movimenti ascendenti sono accompagnati dalle inalazioni, quelli discendenti dalle esalazioni.

La maggior parte delle sedute inizia con il saluto al sole. Seguono quindi gli  âsana più complessi, in una successione progressiva, per livello di difficoltà e intensità.

Non esiste uno schema precostituito da rispettare, ma ogni docente è libero di adattare le lezioni al proprio metodo e alla propria filosofia.

Quali sono i benefici del Vinyasa Yoga?

La mente di chi quotidianamente pratica questo stile di yoga, viene portata a un livello maggiore di consapevolezza. Inoltre, la corretta respirazione calma il sistema nervoso e purifica gli organi interni, i vasi sanguigni e il sistema linfatico.

Inoltre, l’esercizio porta benefici al sistema cardiovascolare e contribuisce a incrementare la forza muscolare, la resistenza e la flessibilità.

Il controllo del respiro, combinato all’armonia del movimento, determina, giorno dopo giorno, una netta riduzione dello stress.

Praticare Vinyasa Yoga, inoltre, rappresenta un ottimo esercizio fisico, per via delle continue variazioni di ritmo cui lo yogin è sottoposto.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone
Vuoi rimanere sempre aggiornato sui corsi di yoga a Torino?
Iscriviti alla nostra newsletter!

 

Lascia un commento